FAQ

Se hai una domanda a cui non  abbiamo risposto non esitare a contattarci

CRIOTERAPIA

La si può fare a tutte le età?

Sì, se si gode di buona salute. Per chi ha meno di  14 anni si consiglia  l’utilizzo della Cryo “localizzata”.

Quante volte bisogna farla?

Dipende dalla esigenze di ognuno e dal risultato che si vuole ottenere !

Se è per rallentare gli effetti di una malattia autoimmune bisogna seguire dei protocolli di 10 o 20 sedute consecutive ripetute nel tempo. Se per motivi di recupero sportivo si può fare prima o dopo uno sforzo fisico. Se invece si vuole ottenere un  benessere generale sono previsti dei pacchetti di durata illimitata finalizzati alle diverse esigenze.

Cosa si sente quando ci sottopone alla crioterapia?

Si ha una sensazione di freddo secco, facilmente sopportabile, la pelle tende leggermente ad arrossarsi e  pizzicare come quando  in montagna ci si espone al vento freddo. Tale sensazione sparisce entro 5 minuti dalla fine della seduta e lascia una bellissima  sensazione di leggerezza  ed euforia.

Chi non può fare il trattamento?

Non possono fare la crioterapia le persone che hanno una delle seguenti patologie :

    • Donne in gravidanza

    • Soggetti cardiopatici o portatori di pacemaker

    • Soggetti con aritmie cardiache

    • Soggetti con sindromi claustrofobiche gravi

    • Soggetti con malattie della cute o lesioni cutanee in prossimità delle zone da trattare

    • Soggetti con ipertensione arteriosa

    • Intolleranza al freddo e/o sindromi da freddo intenso tipo sindrome di Raynaud

    • Soggetti con neoplasie, trombosi, tromboflebiti

    • Soggetti affetti da epilessia anche non grave

    • Soggetti con forme patologiche croniche in genere

    • Soggetti con terapie farmacologiche per patologie croniche

    • Soggetto con anemia

    • Soggetto con patologie cerebro vascolari

    • Soggetto con angina pectoris

    • Soggetti non maggiorenni (se non con responsabilità genitori o tutori)

Alla prima seduta è necessario presentare un certificato di sana e robusta costituzione redatto del proprio medico curante.

Ho una protesi, posso fare la crioterapia?

Il freddo arriva a due millimetri di profondità sotto la pelle per cui anche se si hanno protesi , chiodi o placche si può fare .

Ricordarsi di rimuovere  prima della seduta piercing e qualsiasi metallo a contatto della pelle.

Come funziona?

Lo choc termico agisce sul sistema circolatorio, sistema nervoso e metabolico, sull’apparato muscolare ed anche sistema endocrino.

La crioterapia induce una stimolazione intensa del sistema immunitario e di quello endocrino, produce una saturazione ematica di endorfine e blocca la percezione del dolore di qualsiasi origine (artrite, psoriasi, diabete, disturbi ormonali, allergie ecc. ) per diverse ore, produce un effetto terapeutico per l’intero corpo umano e viene applicata con successo in medicina sportiva durante la riabilitazione.

E se non riesco a sopportare i tre minuti posso farne di meno?

C’è sempre un operatore che le permetterà di uscire in qualsiasi momento.

Come bisogna vestirsi per fare la criosauna?

Si resta con la propria biancheria intima ed è necessario indossare dei calzini.

Vi saranno forniti delle scarpette di lana cotta per proteggere i piedi.

I guanti non sono necessari perché le mani possono restano fuori dal macchinario ma qualora si volesse tenerle all’interno verranno forniti appositi guanti protettivi

Il corpo deve essere asciutto e senza creme nè oli da massaggio.

Eventuali piercing o ferite devono essere coperte da appositi cerotti per evitare ustioni. L’operatore è sempre presente per aiutarvi.

Si può provare la criosauna?

Sì, è certamente utile fare una sessione di prova.

A tal fine, CRYOLAB, ha previsto una riduzione di prezzo sui normali trattamenti.

Chi soffre di claustrofobia può accedere alla criosauna?

Sì. La criosauna è aperta nella parte superiore e durante la seduta il corpo è immerso solo fino all’altezza delle spalle.